Junirai – traduzione italiana

Il Junirai è una preghiera che si dice sia stata scritta da Nagarjuna e descrive la profonda gratitudine del Maestro, primo dei Sette Maestri della Jodo Shinshu, al Buddha Amida. 

La traduzione e la voce nel video sono a cura di Massimo Claus.
La musica di sottofondo è stata composta dallo stesso Massimo Claus ed è scaricabile gratuitamente QUI.

Trovate maggiori informazioni sul Junirai QUI.

Taima Mandala Documentary

Myo Edizioni ha pubblicato un bellissimo documentario sul Taima Mandala.

Di seguito un estratto della presentazione.
Quando si menzionano i “mandala”, la maggior parte delle persone pensa ai mandala esoterici, nel contesto del buddhismo Shingon giapponese o della tradizione tibetana.

Ma circa mezzo secolo prima che Kukai (774 – 835) portasse in Giappone dalla Cina l’insegnamento Shingon e, tra le altre cose, due mandala principali, un mandala della Terra Pura era già presente in Giappone, conosciuto con il nome di Taima Mandala.

Myo Edizioni ha anche aperto un sito web dedicato al documentario, dove è possibile trovare informazioni inerenti sia il documentario che il Mandala stesso. Inoltre, sempre dallo stesso sito è possibile scaricare gratuitamente l’intera colonna sonora, realizzata da Massimo Claus, che accompagna le immagini di questo antico oggetto di culto del Buddhismo Shin (Buddhismo della Terra Pura) e Tesoro Nazionale Giapponese.

Robert Pirsig: dagli scaffali di New Age a quelli di filosofia

la-me-robert-pirsig-1024x744

Il 24 aprile è morto Robert Pirsig autore del bestseller degli anni Settanta Lo Zen e l’Arte della Manutenzione della Motocicletta, uno dei libri di filosofia che ha venduto di più in tutti i tempi. Ma la vita solitaria dell’autore è stata agrodolce. In questa intervista, egli parla apertamente di ansia, depressione, la morte di suo figlio e un viaggio su strada che ispirò un classico.

All’età di 78 anni, Robert Pirsig – probabilmente l’autore di filosofia vivente più letto – può ripensare a molte idee su se stesso. C’è il bambino di 9 anni con lo straordinario QI di 170 che cerca di capire come avere una connessione con i compagni di classe in Minnesota. C’è il giovane soldato in Korea che scopre l’interesse per il Buddhismo mentre aiuta i locali con l’inglese. C’è l’insegnante radicale e maniacale in Montana che fa sudare i suoi studenti del primo anno sulla definizione di “qualità”. C’è il marito omicida ricoverato nel corso di un trattamento di elettroshock progettato per rimuovere tutte le tracce del suo passato. C’è il padre distrutto che cerca di legarsi al figlio in un viaggio su strada. C’è l’autore del best-seller Lo Zen e l’Arte della Manutenzione della Motocicletta, che offre soluzioni alle ansie di una generazione. E c’è, per molti anni, il velista solitario, che cerca di allontanarsi da una fama di nicchia.

Continua a leggere…

Il Tibet con gli occhi di Angelo d’Arrigo

evest-base-camp-and-rongbuk-monastery-1024x683

da “In Volo Sopra il Mondo” di Angelo d’Arrigo (Mondadori Editore, 2005, pp. 197-199).

Per entrare in simbiosi con un ambiente occorre anche integrarsi con i suoi abitanti, che ne sono parte. A questo scopo sostai presso l’importante monastero buddhista che sorge all’ingresso della valle del ghiacciaio di Rongbuk, intorno ai cinquemila metri. Non ne esiste al mondo uno situato più in alto.

Continua a leggere…

Insegnamenti buddhisti sul cibo

vegetarianesimo_buddhismo

È probabile che abbiate sentito che i buddhisti dovrebbero essere vegetariani. Questo non è strettamente vero. Potrebbe essere una sorpresa per voi, invece, sapere che ci sono degli ammonimenti nei sutra buddhisti sul mangiare cipolle e aglio. E sapere anche che bere o meno alcolici è o non è permesso a seconda della propria scuola buddhista di appartenenza.

Quali sono quindi le regole da seguire per la dieta alimentare dei buddhisti?

Continua a leggere…

 

Occidentali’s karma – Il lato oscuro della meditazione

Gabbani_Occidentalis_karma_meditazione

Dopo la vincita di Francesco Gabbani a Sanremo 2017 con Occidentali’s Karma, Myo Magazine ha approfondito la situazione del “movimento della consapevolezza (o presenza mentale)” e il risultato è stato pubblicato nella sezione Saggi.

Negli ultimi anni è sempre più frequente sentir parlare di meditazione, consapevolezza e tecniche di rilassamento applicate a qualsiasi cosa, proposte come una panacea per qualsiasi male dell’uomo moderno. È veramente così? A quanto pare, come nel  Signore delle Mosche di William Golding una pacifica isola deserta può diventare un inferno, così la meditazione può rischiare di diventare un’arma di distruzione di massa. Questa è (ovviamente) un’esagerazione, ma negli ultimi anni si è scoperto che anche la meditazione ha il suo lato oscuro.

Lo sganciamento dal contesto buddhista e religioso, infatti, pur rappresentando un comprensibile espediente per applicare qualcosa di settoriale al mercato aperto odierno può portare ad una sfortunata denaturazione di questa antica pratica, nata in origine per qualcosa di più che alleviare il mal di testa, ridurre la pressione sanguigna o aiutare i dirigenti ad essere più concentrati e diventare così più produttivi.

Continua a leggere…

 

Cerimonia buddhista a suon di musica techno

Il Buddhismo in Giappone ormai da diversi anni è in forte crisi, così i preti cercano di trovare sempre nuovi modi di attrarre le persone nei templi. Compresa la musica techno.

Da una ricerca di Asahi Shimbun ben 434 templi in Giappone hanno chiuso negli ultimi dieci anni e 12,065 templi buddhisti non hanno un monaco residente. Si pensa che un terzo dei templi buddhisti chiuderà entro il 2040. La prospettiva non è rosea e per combattere questo fenomeno nel corso degli anni sono state tante le iniziative per avvicinare i giovani ai templi buddhisti, c’è chi si è fatto aiutare dai manga chi dall’astronomia. L’ultima trovata sembra essere quella di sfruttare la passione dei giovani per la musica, in questo caso musica elettronica.

Continua a leggere…

Il Nirvana finale di Shakyamuni

Resoconto dell’ultimo viaggio del Buddha, prima della sua entrata nel Nirvana. Continua a leggere

Nirvana

Il 15 febbraio si celebra la morte del Buddha Shakyamuni (Siddharta Gautama), ovvero la sua entrata nel Nirvana.

Leggi tutto…