Anche Mina canta l’Om mani padme hum

 

Eh sì, anche Mina non ha rinunciato a confrontarsi con la spirtualità.

Nell’album “Lochness”, uscito nel 2007, canta un brano dal titolo appunto “Om mani peme hum”.

Riportiamo qui da “Il Corriere“:

Suprema l’ interpretazione di Mina […] e nel seguente “Om mani peme hum”, che costituisce forse il primo esempio di volgarizzazione della celebre preghiera buddista nella musica leggera italiana. Il coro Om mani peme hum e’ preceduto da versi limpidi che danno l’ esatta misura di che cosa sia il senso del felice equilibrio (“Sana come un pesce sano, buona come un buon caffe’ , bella come il bel sorriso che mi accende il viso quando vedo te…”). Il brano, come del resto il gia’ citato “Stile libero”, e’ valorizzato da un uso intelligente e diffuso della chitarra acustica, insomma un clima “unplugged” che non guasta.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...