L’albero Nyagrodha nel Buddhismo

nyagrodha-768x490

Si legge nel Sutra Esteso sul Buddha Amitabha:

Il Buddha disse ad Anada: “I bodhisattva nati in quella terra buddhica espongono il corretto Dharma ove opportuno, in accordo con la saggezza dell’illuminazione. Per questo le loro esposizioni sono meravigliose e prive di errori. […] Essi sono come l’albero nyagrodha, perché offrono riparo a tutti gli esseri.

Cos’ha di speciale questo albero, tanto che i bodhisattva nati nella Terra Pura di Amida vi sono paragonati?

Continua a leggere…

India: le famiglie di intoccabili si convertono al Buddhismo

rns-dalit-buddhism-1024x683

“La società indiana come tale non esiste. È solo una collezione di caste.” così scriveva Babasaheb Bhim Rao Ambedkar nel suo testo Annihilation of Caste”. Ed è proprio così dato che i Dalit (gli “intoccabili” nel sistema a caste indiano) sono tuttora maltrattati. Tanto da cambiare religione per cercare di avere un po più di rispetto e dignità.

Leggi tutto…

L’inquinamento minaccia la città natale del Buddha

monaci_inquinamento_lumbiniGli scienziati avvertono che il luogo di nascita del Buddha, in Nepal, affronta la minaccia di un serio inquinamento dell’aria.

I dati recentemente raccolti da cinque stazioni di monitoraggio poste in tutta l’India mostrano che Lumbini, nel distretto di Rupandehi, localizzata in un’area in forte espansione industriale nella piana del fiume Gange, è altamente inquinata.

Continua…

7 Principi di design ispirati alla saggezza Zen

steve-jobs-salotto-zen-768x482

Una delle fotografie più conosciute di Steve Jobs lo raffigura nel mezzo del salotto della sua casa di Los Altos, nel 1982 circa. Nella stanza non c’è molto oltre a lui, a parte un stereo e una lampada di Tiffany. Jobs sta sorseggiando del tè, seduto in stile yoga su un tappetino, senza nient’altro che qualche libro intorno a lui. La fotografia dice molto della filosofia “meno è di più” che sta dietro ad ogni apparecchio Apple disegnato sotto il suo controllo.
Come Warren Berger scrisse su Co.Design l’amore di Jobs per il design elegantemente semplice ed intuitivo è stato largamente attribuito al suo apprezzare la filosofia Zen (Jobs praticava il Buddhismo). Ma mentre molte persone possono avere familiarità con il concetto generale di Zen, pochi conoscono i principi estetici chiave che collettivamente rappresentano lo “Zen del design”.

Continua a leggere…

Insegnamenti buddhisti sul cibo

vegetarianesimo_buddhismo

È probabile che abbiate sentito che i buddhisti dovrebbero essere vegetariani. Questo non è strettamente vero. Potrebbe essere una sorpresa per voi, invece, sapere che ci sono degli ammonimenti nei sutra buddhisti sul mangiare cipolle e aglio. E sapere anche che bere o meno alcolici è o non è permesso a seconda della propria scuola buddhista di appartenenza.

Quali sono quindi le regole da seguire per la dieta alimentare dei buddhisti?

Continua a leggere…

 

Occidentali’s karma – Il lato oscuro della meditazione

Gabbani_Occidentalis_karma_meditazione

Dopo la vincita di Francesco Gabbani a Sanremo 2017 con Occidentali’s Karma, Myo Magazine ha approfondito la situazione del “movimento della consapevolezza (o presenza mentale)” e il risultato è stato pubblicato nella sezione Saggi.

Negli ultimi anni è sempre più frequente sentir parlare di meditazione, consapevolezza e tecniche di rilassamento applicate a qualsiasi cosa, proposte come una panacea per qualsiasi male dell’uomo moderno. È veramente così? A quanto pare, come nel  Signore delle Mosche di William Golding una pacifica isola deserta può diventare un inferno, così la meditazione può rischiare di diventare un’arma di distruzione di massa. Questa è (ovviamente) un’esagerazione, ma negli ultimi anni si è scoperto che anche la meditazione ha il suo lato oscuro.

Lo sganciamento dal contesto buddhista e religioso, infatti, pur rappresentando un comprensibile espediente per applicare qualcosa di settoriale al mercato aperto odierno può portare ad una sfortunata denaturazione di questa antica pratica, nata in origine per qualcosa di più che alleviare il mal di testa, ridurre la pressione sanguigna o aiutare i dirigenti ad essere più concentrati e diventare così più produttivi.

Continua a leggere…

 

Cerimonia buddhista a suon di musica techno

Il Buddhismo in Giappone ormai da diversi anni è in forte crisi, così i preti cercano di trovare sempre nuovi modi di attrarre le persone nei templi. Compresa la musica techno.

Da una ricerca di Asahi Shimbun ben 434 templi in Giappone hanno chiuso negli ultimi dieci anni e 12,065 templi buddhisti non hanno un monaco residente. Si pensa che un terzo dei templi buddhisti chiuderà entro il 2040. La prospettiva non è rosea e per combattere questo fenomeno nel corso degli anni sono state tante le iniziative per avvicinare i giovani ai templi buddhisti, c’è chi si è fatto aiutare dai manga chi dall’astronomia. L’ultima trovata sembra essere quella di sfruttare la passione dei giovani per la musica, in questo caso musica elettronica.

Continua a leggere…