Occidentali’s karma – Il lato oscuro della meditazione

Gabbani_Occidentalis_karma_meditazione

Dopo la vincita di Francesco Gabbani a Sanremo 2017 con Occidentali’s Karma, Myo Magazine ha approfondito la situazione del “movimento della consapevolezza (o presenza mentale)” e il risultato è stato pubblicato nella sezione Saggi.

Negli ultimi anni è sempre più frequente sentir parlare di meditazione, consapevolezza e tecniche di rilassamento applicate a qualsiasi cosa, proposte come una panacea per qualsiasi male dell’uomo moderno. È veramente così? A quanto pare, come nel  Signore delle Mosche di William Golding una pacifica isola deserta può diventare un inferno, così la meditazione può rischiare di diventare un’arma di distruzione di massa. Questa è (ovviamente) un’esagerazione, ma negli ultimi anni si è scoperto che anche la meditazione ha il suo lato oscuro.

Lo sganciamento dal contesto buddhista e religioso, infatti, pur rappresentando un comprensibile espediente per applicare qualcosa di settoriale al mercato aperto odierno può portare ad una sfortunata denaturazione di questa antica pratica, nata in origine per qualcosa di più che alleviare il mal di testa, ridurre la pressione sanguigna o aiutare i dirigenti ad essere più concentrati e diventare così più produttivi.

Continua a leggere…

 

Cerimonia buddhista a suon di musica techno

Il Buddhismo in Giappone ormai da diversi anni è in forte crisi, così i preti cercano di trovare sempre nuovi modi di attrarre le persone nei templi. Compresa la musica techno.

Da una ricerca di Asahi Shimbun ben 434 templi in Giappone hanno chiuso negli ultimi dieci anni e 12,065 templi buddhisti non hanno un monaco residente. Si pensa che un terzo dei templi buddhisti chiuderà entro il 2040. La prospettiva non è rosea e per combattere questo fenomeno nel corso degli anni sono state tante le iniziative per avvicinare i giovani ai templi buddhisti, c’è chi si è fatto aiutare dai manga chi dall’astronomia. L’ultima trovata sembra essere quella di sfruttare la passione dei giovani per la musica, in questo caso musica elettronica.

Continua a leggere…

Tecnologia e musica: come le app aiutano il nostro benessere

start-up_suono_medicina

La cura per il benessere psicofisico delle persone è sempre più in voga nelle società di oggi e in questo filone si stanno inserendo molte start-up. Di seguito un approfondimento su alcune delle start-up più all’avanguardia che utilizzano il suono per curare malattie e fornire un’automedicazione.

Leggi tutto

Leonard Cohen e lo Zen

Leonard Cohen medita Buddhismo Zen

Gli chiesi allora quando pensava fosse iniziato il “Futuro”. Rispose: “Hai presente quelle pitture rupestri nelle grotte spagnole? Siamo sempre quelli, da allora non siamo cambiati poi granché”.

Dopo l’album “The Future” Leonard Cohen si ritirò in montagna, in un monastero zen in California. Ci rimase quasi sei anni, tornò con un quintale di carta (“Dentro c’erano canzoni per due album e un libro”).

Continua a leggere…

Taima Mandala Documentary

Myo Edizioni ha pubblicato un bellissimo documentario sul Taima Mandala.

Di seguito un estratto della presentazione.
Quando si menzionano i “mandala”, la maggior parte delle persone pensa ai mandala esoterici, nel contesto del buddhismo Shingon giapponese o della tradizione tibetana.

Ma circa mezzo secolo prima che Kukai (774 – 835) portasse in Giappone dalla Cina l’insegnamento Shingon e, tra le altre cose, due mandala principali, un mandala della Terra Pura era già presente in Giappone, conosciuto con il nome di Taima Mandala.

Myo Edizioni ha anche aperto un sito web dedicato al documentario, dove è possibile trovare informazioni inerenti sia il documentario che il Mandala stesso. Inoltre, sempre dallo stesso sito è possibile scaricare gratuitamente l’intera colonna sonora, realizzata da Massimo Claus, che accompagna le immagini di questo antico oggetto di culto del Buddhismo Shin (Buddhismo della Terra Pura) e Tesoro Nazionale Giapponese.

Karim Wasfi, un violoncello contro le bombe


Cosa c’è di strano in una bomba che esplode a Baghdad? Poco, forse. Purtroppo. Ma di strano c’è che qualcuno lì prova a combattere le bombe con un violoncello. Continua a leggere

Al Digital Life 2014 di Roma ci sono anche le campane tibetane

la damanassama campane tibetane

La vita sempre più digitale dell’essere umano sembrerebbe non essere molto in accordo con la spiritualità, ma al Digital Life – all’interno del Romaeuropa Festival 2014 – le campane tibetane, uno degli oggetti più riconoscibili e associabili alla spiritualità orientale, sono state usate per un’installazione sonora. Continua a leggere