Kichienkai: lo speed-date si trasferisce al tempio

konkatsu zen buddhist temple

Il Buddismo e lo Shintoismo condividono lo spazio in modo abbastanza pacifico in Giappone, in parte grazie alla divisione dei compiti. I santuari shintoisti, ad esempio, gestiscono i matrimoni, mentre i templi buddisti sono le location per i funerali e i cimiteri.

Eppure in questi giorni, alcuni templi buddisti stanno aiutando i single a trovare qualcuno da sposare in uno di quei matrimoni Shintoisti, dato che una tradizione del buddismo nell’est del Giappone si è organizzata per gestire feste di incontri.

In un certo senso, il corteggiamento giapponese potrebbe essere chiamato “timido” per gli standard occidentali, con studenti e giovani adulti che sono in media molto più discreti e riservati nel cercare relazioni rispetto alle loro controparti americane ed europee. A volte, però, i single giapponesi possono essere incredibilmente sinceri nelle loro ambizioni romantiche, per questo nella lingua giapponese esiste la parola konkatsu.

Tradotto letteralmente come “attività di matrimonio,” konkatsu si riferisce alle azioni di persone single che sono alla ricerca di un partner con l’intenzione di instaurare un rapporto serio che ha buone possibilità di arrivare al matrimonio, non solo un divertimento. Diverse compagnie offrono servizi di incontri konkatsu e ora così ha deciso di fare anche la setta Rinzai del Buddismo (Zen, n.d.r.), attraverso il suo Kichienkai (“Meeting Club favorevole”).

A differenza delle società private di konkatsu, il Kichienkai non cerca un profitto e quindi non c’è bisogno di un’iscrizione o pagamenti annuali; né si paga un supplemento nel caso si finisca per sposare qualcuno che si è incontrato in uno dei suoi eventi.
Invece, il Kichienki riguarda unicamente il riunire persone single compatibili e per questo chiede solo una somma sufficiente a coprire le spese, con i suoi eventi più economici che costano appena 1500¥ (13$). Gli eventi si svolgono nei templi, aggiungendo un tocco di classe ed evitando l’atmosfera di pressione in simili party per single.

Le possibili attività comprendono pranzi di tradizionali shonin ryori (tradizionale pasto vegetariano), realizzare mala o, per i partiolarmente devoti, ascoltare un sermone tenuto dall’abate del tempio. I partecipanti ricevono anche amuleti che si dice aiutino a trovare un “buon partito”, più dolci a forma di cuore. Alla fine dell’evento, i monaci consegneranno le informazioni di contatto a tutte i partecipanti che si desidera, risparmiando così l’imbarazzo di doverlo offrire o chiedere di persona.

Finora, la risposta al Kichienkai è stata estremamente positiva. Un recente evento nella Prefettura di Shizuoka ha ricevuto più di 600 richieste e oltre 2.600 single hanno partecipato agli eventi dell’organizzazione; 70 coppie felici sono giunti felicemente all’altare.

La prossima data di iscrizione al Kichienkai a Tokyo è prevista per il 26 aprile al Tempio Tokugenin, mentre l’evento konkatsu vero e proprio si terrà il 24 maggio al Tempio Ryuunji.

Konkatsu

Termine coniato dal sociolo Masahiro Yamada e dal giornalista Tohko Shirakawa nel loro libro best-seller “Konkatsu Jidai” o “L’era della caccia al matrimonio”. È un gioco di parole usando i termini per “matrimonio” e “attività”. Dall’uscita del libro il termine è diventato di uso comune e rilanciato da programmi tv e giornali.
Il libro è stato publicato da Discover21 nel 2008 e in esso gli autori spronano i giovani single a cercare una sposa in modo attivo: aspettare che arrivi la persona giusta non è più abbastanza.
L’azienda Triumph International aveva anche inventato il “konkatsu bra”, un reggiseno con un orologio incorporato che segnava il conto alla rovescia per il matrimonio. L’unico modo per fermare lo scorrere del tempo era inserire l’anello di fidanzamento in un’apposita fessura.
Il ricercatore Takayo Yamamoto aveva addirittura evidenziato quando la diffusione di questa parola fosse andata tanto fuori controllo da far pensare che ogni donna fosse in cerca del matrimonio.

Fonti: Rocket News 24 | Wall Street Journal

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...