Antichi mandala in mostra

mandala in esposizione Buddhismo Loto

In occasione del “Kyoto Hikokai Bunkazai Tokubetsu Kokai” il 31 ottobre 2014 il tempio Toji metterà in mostra due antichi mandala.

Il “Kyoto Hikokai Bunkazai Tokubetsu Kokai” è uno speciale evento, durante il quale vengono esposte proprietà culturali raramente visibili al pubblico. Quest’anno il Tempio Toji, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, parteciperà all’evento con i “Ryogai Mandala-zu” (dipinti di mandala dei due universi).

I due mandala risalgono al 1693 e saranno esposti nella sala Kanjoin del tempio. Sono intitolati “Kongo-kai” (regno del diamante) e “Taizo-kai” (regno del grembo) e sono entrambi grandi 4,1 metri in altezza e 3,8 metri in lunghezza. Designati dal governo come importanti proprietà culturali erano originariamente usati in un rito segreto del Shingon Mikkyo (setta esoterica del Buddhismo Shingon).

Per la conferenza stampa dell’evento, tenutasi il 24 ottobre 2014, i mandala sono stati illuminati con speciali LED, creati dalla ditta di stanza a Kyoto Rohm Co., che non emettono ultravioletti né calore, per non danneggiare le fragili opere d’arte.

Shingon Jusan Butsu | Myo Edizioni

TEMPIO TOJI

Letteralmente “Tempio dell’Est” il Tempio Toji è stato fondato all’inizio del periodio Heian, negli ultimi anni del 700. Dopo circa trent’anni dalla fondazione Kobo Daishi, fondatore della setta Shingon, fu designato capo sacerdote e il tempio divenne uno dei più importanti templi Shingon, insieme al tempio principale del monte Koya.

L’edificio principale, la Sala Kondo, fu distrutta in un incendio nel 1486 e ricostruita con un’architettura del tempio. Contiene il principale oggetto di culto, una grande statua del Buddha Yakushi, affiancato dai suoi due attendenti, i Bodhisattva Nikko e Gakko.

Accanto a questo edificio c’è la Sala Kodo, aggiunta da Kobo Daishi intorno all’825, che viene utilizzata come sala lettura e area nella quale i visitatori possono offrire le loro preghiere. Bruciata anch’essa nel rogo del 1486, venne ricostruita replicando l’architettura originale. Contiene 19 statue importate da Kobo Daishi dalla Cina, disposte secondo il disegno di un mandala con il Buddha Dainichi al centro.

Nella parte ovest, c’è la Sala Miedo (Sala del Fondatore), che contiene una statua di Kodo Daishi; accanto ad essa si trova il Museo Hootsukan, contenente molte grandi statue buddhiste e importanti manufatti, aperto dal tardo Marzo al tardo Maggio e di nuovo dal tardo Settembre al tardo Novembre.

Il 21 di ogni mese, dalla mattina fino a metà pomeriggio, si tiene un mercato nello spiazzo antistante il Tempio, nel quale è possibile trovare oggetti di prima e seconda mano, inclusi vestiti, sculture e antichità, insieme a cibo e piante. Il Mercato è stato istituito in onore di Kodo Daishi, morto il 21 marzo dell’835 e per questo si preferisce riferirsi ad esso con il nome di Kodo-san, piuttosto che usando il nome ufficiale Mieuiku.

Di seguito un video che raccoglie il Jusan Butsu, pratica Shingon dell’invocazione del nome dei Tredici Buddha.

Fonti: The Asashi Shimbum | Japan Guide | Rohm | Go Eat Do

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...