Prega Allah e viene sanzionato

prega Allah e viene sanzionato

Il protagonista di questa vicenda è Husain Abdullah, giocatore di football americano, colpevole, dopo essere andato a meta, si essersi inginocchiato e pregato in segno di ringraziamento.

In questo blog si era già parlato del legame fra religione e sport e ora torniamo a parlarne.

Husain Abdullah che fa parte del reparto difensivo dei Kansas City Chiefs e nella Monday Night ha segnato il secondo touchdown della sua carriera nella Nfl. Per festeggiare e ringraziare dopo questo bel traguardo, si è inginocchiato e ha pregato Allah. L’arbitro, pensando di seguire le regole della Nfl, ha alzato il fazzoletto giallo e l’ha sanzionato – una penalizzazione di 15 yards per Kansas City nell’azione successiva – per condotta antisportiva.

Questo ha dato vita a numerose polemiche, soprattutto sui social network: sono subito arrivati i tweet polemici di chi ha stigmatizzato l’assenza di provvedimenti per i giocatori, probabilmente cristiani, che festeggiano inginocchiandosi e alzando un dito verso il cielo. Anche il vice-presidente della comunicazione della lega, Michael Signora, ha twittato per dire che “si è trattato di una decisione sbagliata: Abdullah non avrebbe dovuto essere penalizzato”.

Da dove proviene questo sbaglio? La regola n°12 della Nfl, alla sezione 3 – articolo 1 prevede che “i giocatori non possono dare vita a celebrazioni o manifestazioni sul terreno di gioco”, vale a dire che è proibito festeggiare sdraiandosi o ‘appoggiandosi’ al terreno di gioco. a secondo Signora fanno eccezione i gesti religiosi: “Abdullah non doveva essere punito – ha precisato – perchè tra le disposizioni date agli arbitri c’è di non punire il giocatore che va a terra per motivi religiosi. Non doveva esserci una penalità.”

Da parte sua Abdullah – che non disputò la stagione 2012 della Nfl perché impegnato in un pellegrinaggio a La Mecca – non si fa scalfire più di tanto da questo fatto: da sempre aveva detto: “Se riporto un intercetto in meta, mi inginocchierò per pregare” e ha ribadito che se segnerà altri touchdown li celebrerà allo stesso modo.

Fonti: La Gazzetta dello sport | Ansa

One thought on “Prega Allah e viene sanzionato

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...