Il Tibet a ritmo di rap

shapaley made in tibet

Il Tibet, nella maggior parte dei casi, richiama nella mente delle persone altissime montagne innevate, paesaggi intatti dove monaci buddhisti di tutte le età praticano la loro fede – ultimamente anche dandosi fuoco per la libertà del loro paese. Certo, una cosa che non si collegherebbe è il rap.

La musica è uno strumento potentissimo, per ogni situazione: per dichiarare un sentimento d’amore, per dimostrare la propria indignazione per qualcosa, per raccontare storie e persone.

Proprio in questo senso Karma Emchi, in arte Shapaley, ha deciso di dedicarsi alla musica: testimoniare la propria identità di tibetano e parlare della causa del Tibet e del suo paese.

In questi ultimi tempi si parla sempre di più della regione himalayana del Tibet che, ancora, è in lotta per la propria indipendeza dalla Cina e Shapaley è un buon esempio di come le nuove generazioni di tibetani stanno prendendo il testimone per portare avanti il messaggio del lorio paese.

Myo Edizioni Diamonds of Sutra Tibet

Shapaley ha raggiunto la popolarità con il suo primo brano: Shapale Song.

La canzone gioca sul doppio significato della parola: da una parte è il nome di un piatto della cucina tibetana, dall’altra significa dare uno schiaffo sul sedere. Lo shapale è qualcosa che tutti i tibetani conoscono e soprattutto i ragazzini e per questo la canzone nella comunità ha raggiunto un grande successo, non solo nei ragazzi, ma anche nei tibetani di più vecchia generazione.

Ma oltre al cibo, Shapale parla anche direttamente del suo paese, nella canzone “Made in Tibet” con la quale cerca di restare in contatto con i tibetani che vivono all’interno dei confini del Tibet.

E per parlare del proprio paese, ha fatto anche una parodia della famosa bibita energetica Red Bull, nel video Red Yak.

Oltre alla musica, Shapaley ha sfruttato anche la regia per parlare del problema della perdita di identità.

Qui il suo canale Youtube, dove seguire il suo lavoro!

Fonti: Tricycle | Trinuer | SocioSound |

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...