La monaca che visse 45 anni in isolamento

Ani Ngawang Pema 45 anni ritirata buddhist retreats

Era sempre stata una leggenda nella regione, finché non fu filmata dal National Geographic.

In gioventù Ani Ngawang Pema era una giovane ragazza bellissima, la più bella nella regione di Khumbu, a nord est del Nepal. Molti avrebbero voluto sposarla e quando un ricco signore la venne a chiedere in sposa lei fuggì, abbandonando una potenziale vita di agi, per rifugiarsi in un monastero per praticare il Dharma. In Tibet studiò il Buddhismo, comprese il significato della vita, riconobbe la vera natura della mente e divenne una perfetta monaca. Quando tornò nella regione di Khumbu, iniziò il suo isolamento per portare beneficio tutti gli esseri senzienti dei sei regni del Samsara.

Così visse tutto il resto della sua vita in isolamento, ritirata dal mondo e non superando mai la porta della propria capanna: : i viaggiatori sul monte Everest avrebbero voluto farle offerte, ma nessuno l’aveva mai vista, né era mai riuscito a vederla, filmarla, fotografarla o intervistarla: per tutti questi anni gli unici contatti che ha avuto con altri esseri umani sono stati con coloro che le portavano il cibo due volte al giorno e con il dottore. Solo una piccola trupe del National Geographic, guidata da Matthieu Ricard, qualche anno fa è riuscita a filmarla.

Diamonds of Sutra MP3 | Contiene l’invocazione tibetana Om Mani Padme Hum

“Qualunque cosa il Buddha ha detto, tutti gli aspetti dei moltissimi insegnamenti che ha lasciato, erano tutti indirizzati alla comprensione della natura della mente.” spiega la monaca.

Dopo una lunga malattia il 19 novembre 2010 morì e molte persone si raccolsero intorno alla sua capanna per tributarle rispetto. Trulshik Rinpoche diede ordine di non toccare il suo corpo, considerato sacro, per almeno sette giorni, fintanto che il Thugman (o Tukman) fosse completo.

[Tukdam è un termine onorifico per una pratica ed esperienze meditativa che si usa in genere per riferirsi al periodo successivo la morte di un grande maestro: è la meditazione dopo morte, quando il corpo del defunto rimane normale, senza segni di decomposizione (è possibile trovare maggiori informazioni qui: Yungdrung Bon Blog)]

Fonti: Tsem Rimpoche | United Sherpa Association |

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...