Militari britannici sotto l’albero della Bodhi

british army in india to find peace

Non solo i Marines, ma anche le truppe inglesi credono nella meditazione per il recupero mentale dei soldati che hanno prestato servizio sui campi di battaglia.

Poco dopo la pubblicazione dell’articolo La meditazione conquista anche i Marines, abbiamo trovato un’ulteriore conferma di quanto la meditazione stia entrando a far parte del mondo militare.

È della fine di novembre infatti la notizia che circa 4-5mila soldati inglesi, che hanno prestato servizio contro il terrorismo in luoghi di guerra come Afghanistan, Pakistan e Iran, si recheranno insieme ai membri delle proprie famiglie nello stato federato del Bihar (India) alla ricerca di un po’ di pace.

A partire da Gennaio 2013, divisi in gruppi da 100-125 elementi, i soldati e le loro famiglie potranno trascorrere una decina di giorni nello stato indiano, facendo un tour di alcuni dei più importanti luoghi buddhisti del globo. Secondo il Memorandum of Understanding (MoU) stretto fra la British Royal Army e il ministero del turismo del Bihar, infatti, i soldati staranno 7 giorni a Bodh Gaya, storico luogo dove si trova l’albero della Bodhi dove Siddharta Gautama raggiunse l’Illuminazione verso il 530 a.C. e sotto il quale i militari potranno meditare per trovare pace dopo gli orrori visti in guerra. Nei restanti giorni invece visiteranno altri luoghi di interesse, incluse Sarnath, nota per essere il luogo dove il Buddha tenne la sua prima predicazione e Rajgir, uno dei luoghi preferiti di Siddharta, vicino alla quale si trova il Picco dell’Acquila, dove il Buddha tenne molti dei suoi discorsi.

Non è un caso che gli inglesi abbiano scelto proprio lo stato indiano come luogo dove mandare i propri soldati, stanchi della guerra. Forse una Spa non sarebbe andata bene uguale? La ragione principale invece andrebbe ricercata nel numero sempre maggiore di soldati che stanno trovando conforto nel Buddhismo, convertendosi a questa religione. Secondo un rapporto redatto dal Daily Mail datato ottobre 2012, risulta che dal 2005 il numero di soldati e soldatesse che praticano questa religione è passato da 200 a 3800. Certo 2800 sono Gurkhas – soldati nepalesi nelle file delle armate britanniche – ma è comunque da sottolineare il fatto che il restante numero siano inglesi, di cui molti convertiti dopo essere entrati a far parte dell’esercito.

CD MP3 per la meditazione | Suoni che guidano e aiutano le vostre sessioni di meditazione

Secondo i leader spirituali, questo avviene perché il buddhismo dà la possibilità ai soldati di fuggire dallo stress e dalle tensioni della vita militare. Sunil Kariyakarawana, cappellano buddhista delle forze armate dice: “Il buddhismo ha una visione differente sulle cose. […] Il personale (militare) vede e partecipa a molta sofferenza. Le persone trovano che il Buddhismo può aiutarli a convivere con queste agonie mentali.”

Il tenente colonnello Peter Straddings fa notare come anche la diversità culturale abbia la sua importanza in questa tendenza: “Circa il 25% dei giovani non sono più bianchi anglosassoni protestanti.” Tanto è vero che nel 2005, per la prima volta, sono stati nominati dei cappellani Buddhisti, Musulmani e Sikh.

Il Dalai Lama in una conferenza una volta disse: “Credo che cosa faccia (di un uomo) un buon soldato, marinaio, aviatore, così come un buon monaco, sia la forza interiore. La forza interiore dipende dall’avere una motivazione ferma e positiva. La differenza sta nel fatto se alla fine si desidera garantire benessere degli altri o se si desidera far loro danno.”

In Occidente una notizia di questo genere può sorprendere, ma qualche tempo fa (dicembre 2010) avevamo postato una notizia riguardante il mondo militare e il buddhismo in Bhutan, intitolato I soldati buddhisti.

A proposito del rapporto che dovrebbero avere il Buddhismo e il mondo militare vorremmo segnalrvi questo interessante studio (in lingua inglese) di Beyond the Net: Buddhism & the Soldier.

Fonti: Daily Mail | Gulf News |

2 thoughts on “Militari britannici sotto l’albero della Bodhi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...