Fra la rinascita di Buddha e la scienza della felicità, un film a cartoni animati

mystical laws

Siamo nel 2020 e qualcosa e secondo la profezia il Buddha rinascerà.

È questa la base della trama di un film anime (a cartoni animati) chiamato The Mystic Laws, candidato per essere nella rosa dei nominati all’Oscar del prossimo anno.

Tathagata Killer, il cattivo senza scrupoli che si trova in tutti i film, proviene dalla sfera militare è il capo di una superpotenza enomica e militare che ha preso il controllo in Asia. Lui è diventato imperatore e ha fondato l’Impero Godom. Nelle sue malefatte è aiutato dalla bellissima Leika Chan che fornisce all’Impero una tecnologia avanzata e sconosciuta ottenuta da un altro pianeta, che è più evoluto nella scienza di 1000 anni. Il buono è Sho Shishimaru, membro della società segreta internazione Hermes Wings, con il potere di vedere nel futuro. Proprio grazie al suo potere scopre che l’Impero Godom invaderà e occuperà il Giappone. Forse per questo il ragazzo un giorno viene attaccato dai militari dell’Impero, ma viene salvato da un misterioso gruppo di monaci indiani. Una volta messo in salvo, i monaci gli rivelano che lui è la reincarnazione di Buddha di cui parlano le sacre scritture che hanno trovato un remoto sito in India. Questo genererà la classica lotta apocalittica fra le forze del bene e quelle del male.

La trama non sembra delle più fantasiose e le critiche in rete non sono delle più generose. Questo forse perché la cosa che attira maggiormente l’attenzione è chi ha creato ed è il produttore esecutivo di questa opera religiosa mascherata da anime fantasy giapponese (Hollywood Reporter): Ryuho Okawa.

Ryuho Okawa è il fondatore e maestro di un movimento religioso chiamato Happy Science. Dal nome sembra qualcosa di più venale di quanto in realtà sia.

Siamo un movimento per la felicità dell’umanità. […] Happy Science mira alla creazione di un mondo ideale – un mondo di armonia, amore e prosperità.” questo recita la presentazione sul loro sito.

Dalle notizie che si trovano in giro, però, sembra che ci sia qualcosa di più. Oltre questo grande messaggio di pace.

Nell’anno della fondazione, il 1986, il movimento si chiamava Kofuku-no-Kagaku, Istituto per la Ricerca della Felicità Umana e nel 1991 diventa un’organizzazione religiosa ufficiale, mentre nel 1994 diventa una organizzazione no-profit. Il movimento prendo il nome di Happy Science nel 2008 e attualmente conta quasi cinque milioni con una schiera di simpatizzanti che – secondo quanto affermato dal movimento – sfiora i dieci milioni con sedi in tutto il mondo, comprese le Hawaii e l’Uganda; in Europa si trova in Inghilterra, Germania, Austria, Francia, Bulgaria, Svizzera e Finlandia.

Dal sito Cesnur.org:

Il movimento ricostruisce la sua storia secondo quattro “progetti” avviati da Okawa. La prima fase, di studio e di educazione dei futuri dirigenti del movimento, culmina nel progetto “Alba 90” per l’anno 1990, inteso a far sorgere il “Sole della Verità” sul Giappone. Nel 1991 inizia il “progetto dei tre anni miracolosi” (1991-1993). In questo periodo, Okawa si rivela pubblicamente come El Cantare, presenta i propri insegnamenti come buddhisti (anche se diversi dal buddhismo tradizionale, che avrebbe distorto gli insegnamenti del Buddha), e introduce un gohonzon, o immagine religiosa da venerare a casa propria al cui centro si trova una fotografia dello stesso Okawa. L’espansione continua, ma cominciano anche le prime controversie. Negli anni 1994-1997 è avviato il “Progetto dei tre anni del big bang”, con un grande impegno nel lavoro missionario, anche all’estero. In questo periodo il movimento si impegna anche nella lotta contro le religioni che chiama “eretiche” fra cui la Soka Gakkai, la Chiesa dell’Unificazione, i Testimoni di Geova e altre due “nuove religioni nuove” giapponesi, Cosmo Mate e Aum Shinrikyo. Quando, nel marzo 1995, i dirigenti di Aum Shinrikyo sono arrestati, accusati dell’attentato al gas nervino nella metropolitana di Tokyo, le dure accuse di Kofuku-no-Kagaku contro il movimento di Shoko Asahara sembrano trovare conferma.

Negli anni 1997-1999 si avvia il “Progetto Nuova Speranza”, successivo all’inaugurazione nel 1996 del primo tempio del movimento, Shoshin-Kan a Utsunomiya. In questo periodo il movimento consolida la sua presenza in Giappone e in alcuni paesi stranieri, in particolare tramite il film – distribuito nelle sale cinematografiche in Giappone – Hermes, che rappresenta attraverso i cartoni animati una delle vite precedenti del fondatore, nell’antica Grecia (nel 1994 un film su Nostradamus, prodotto dal movimento, era pure stato distribuito nei cinema giapponesi).

[…] Il 23 maggio 2009 Ryuho Okawa fonda un partito politico, The Happiness Realization Party, per offrire al popolo giapponese una terza possibilità di scelta in vista delle elezioni dell’agosto 2009. […]

L’universo, secondo Kofuku-no-Kagaku, consiste di diverse dimensioni. La più alta dimensione accessibile alla coscienza umana è la nona, dove vivono solo dieci grandi spiriti (fra cui Gesù, Confucio, Mosé e El Cantare). Lo scopo del movimento è quello di aiutare gli uomini a trascendere le sfere più basse attraverso il ciclo delle reincarnazioni per raggiungere la “vera felicità”. Kofuku-no-Kagaku critica le altre nuove religioni giapponesi che promettono “benefici materiali”. Benché abbia anche riflessi pratici, la vera felicità è spirituale e riposa su quattro pilastri: l’amore, la conoscenza, lo sviluppo e la riflessione su se stessi. Il materialismo, l’ateismo e gli insegnamenti eretici impediscono di avviarsi su questa strada: per questo molti spiriti debbono trascorrere dopo la morte un periodo nell’“Inferno”, che non è stato creato da Dio o da Buddha-El Cantare ma dall’ignoranza dell’uomo. È possibile, invece, essere felici, con la fedeltà alle scelte che ciascuno di noi ha compiuto – scegliendosi i genitori e l’ambiente di vita – prima della reincarnazione, lavorando a realizzare ciò verso cui quella scelta originariamente mirava, cioè l’eliminazione del karma negativo, e perseguendo la “creazione dell’utopia” che, su una scala limitata, è possibile fin da questa vita.

Da questa esperienza di contatto con Happy Science veniamo a sapere che in uno dei suoi discorsi parla delle varie razze di alieni che si possono incontrare e che un giorno potrebbero fare visita alla terra, ma solo per una ragione molto importante, come una guerra apocalittica; afferma inoltre che c’è una sorta di allenza spaziale per evitare che ci siano attacchi interstellari o guerre fra i pianeti. Okawa inoltre afferma di essere in grado di comunuicare con lo spirito del mondo e con gli abitanti di altri pianeti.

Nonostante il messaggio di pace globale che vuol portare avanti con il suo movimento, Okawa attacca la Cina e la Corea del Nord, accusandole del decadimento dell’Asia.

Il Giappone diventerà un centro religioso come lo sono oggi la Mecca o Gerusalemme. Nel 2050 l’arcangelo Gabriele si reincarnerà a Bangkok. Tra il 2300 e il 2400 il nuovo continente di Atlantide sarà ricreato dall’affossamento degli Stati Uniti d’America” afferma in uno dei suoi 500 libri e per quanto incredibile il suo messaggio nella sua interezza possa essere incredibile, alle elezioni del 2009 il suo partito ha raccolto 460mila voti in quota proporzionale e oltre 1 milione di voti allo scrutinio uninominale. Su un corpo elettorale di circa 100 milioni di individui è comunque un risultato non trascurabile (Terra). In alcuni video di propaganda Okawa annuncia un attacco della Corea del Nord e la sua invasione del Giappone. La soluzione? Abolire l’articolo 9 della Costituzione (quello che proclama il ripudio della guerra) e il riarmo della nazione con annessa permeazione di ogni area della società di fervore religioso, perché “tocca alla religione ricostruire l’ordine mondiale, laddove la politica ha fallito il suo scopo.” (Terra)

Il suo messaggio nazionalista affascina molti nostalgici del tempo in cui l’impero giapponese sognava di dominare il mondo e questo preoccupa molti, anche perché il movimento, e di conseguenza il partito, è sostenuto da centinaia di milioni di euro di finanziamenti dati dai sostenitori. Da un sondaggio fatto nel 2005 all’università di Kokugakuin comunque metteva in evidenza che l’80% “degli studenti era contrario al fatto che un’organizzazione religiosa sostenesse un partito politico.” (Terra)

Fonti: Hollywood Reporter | Anime News Network | Wikipedia – Happy Science | Cesnur | Vice | Terra

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...