Buon compleanno Hokkekyo Shu!!!

Lettera di Rev. Nisshin, fondatore di Hokkekyo Shu

Quando penso alla nascita di Hokkekyo Shu mi tornano alla mente le colline verdi del basso Monferrato, il paesaggio di Bandita di Cassinelle, in provincia di Alessandria. La nostra scuola è nata li, fra il concerto delle valli di fronte e i colori dei tramonti d’estate. Come chi nasce in campagna, per mano giornalmente con la natura, Hokkekyo Shu è un Sangha schietto nella forma e negli intenti. Io da parte mia mi considero un Don Camillo Buddhista. Chi mi conosce questo lo sa bene. In quest’anno siamo cresciuti molto, sia di numero che spiritualmente, e questo mi rende felice e fiero di tutti voi. Vi sono grato per questa senzazione di calore che sento intorno a Hokkekyo Shu e a me. Io sono Italiano, di Genova precisamente e come tutti i genovesi ho un carattere un po’ chiuso che mi porta alle volte a non riuscire davvero ad esprimere ciò che sento. Faccio di tutto per migliorare, ma a volte mi siedo. C’è molta curiosità intorno a noi e questo mi piace. Abbiamo deciso di seguire il Sentiero del Buddha così come ci è trasmesso, da quello che noi consideriamo al pari della Bibbia per Cristiani: Il Sutra del Loto. Chi ha già sentito parlare di questo meraviglioso Sutra, lo associa alla corrente di pensiero del Maestro Nichiren, o adirittura alla Soka Gakkai. Nella realtà il culto del Sutra del Loto è antecedente. Pur riconoscendo il Maestro Nichiren un grande profeta e studioso, non siamo una scuola Nichirenista, noi aderiamo al Sutra del Loto nell’interpretazione del Buddha e di nessun altro, per quanto autorevole esso sia. Studiamo il Sutra e lo pratichiamo prima che innanzi al nostro altare, nella vita di tutti i giorni, cercando di trasformare in azione il desiderio di compassione o misericordia che come ci dice il Buddha nel cuore del Sedicesimo capitolo, è la suprema pratica e la Sua vita è scaturita da questo. Nessun dogma dottrinale, anzi a differenza di tutte le altre scuole che hanno al centro della loro dottrina il Sutra del Loto, noi invochiamo il Sutra nella lostra lingua, perchè crediamo che sia importnte stabilire un cantatto reale. Per fare questo io devo comprendere ciò che leggo. Seguiamo i precetti Buddhisti che sono la nostra barca per percorrere il Sutra del Loto. Riformiamo la nostra vita in funzione di questo, perchè vivere gli Insegnamenti racchiusi nel Sutra vuol dire regolare la propria esistenza secondo I principi che sono alla base del Buddhismo. Senza questo non c’è percorso e la vita può diventare un abirinto. Bisogna essere molto motivati per far parte del nostro Sangha. Hokkekyo Shu è uno stile di vita! Questo è molto importante per noi e per il desiderio che abbiamo di sentirci davvero discepoli del Buddha.

Domenica è il nostro compleanno. Solitamente in queste occasioni si ricevono regali. Ho pensato di andare un po contro corrente facendo io un regalo a tutti voi che ancora non ci conoscete. QUI potete scaricare il file audio della Cerimonia del Sutra del Loto, la nostra pratica giornagliera. So che vi piacerà. Tanti auguri a tutti e che la Benedizione del Buddha accompagni il percorso di ogniuno di noi. Attenzione a non brindare troppo però!

Possiate essere sereni ovunque voi siate.

Nel Dharma

nisshin

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...